Comune di Vigonza

ITINERARIO DELLE CHIESE

Chiesa di Vigonza

Chiesa di S.Margherita - Vigonza (nella foto)
La chiesa è la Parrocchiale di Vigonza ed è stata costruita nel 1834-37 su disegno di Jacopo Sacchetti con un'unica navata voltata a botte e due cappelle absidate sporgenti all'esterno sui lati destro e sinistro; è dotata di un altare maggiore con marmi policromi e ornato ai lati da due angeli di buona fattura. Di particolare importanza è il fonte battesimale marmoreo in trachite dei Colli Euganei, datato 1513, con scolpiti gli stemmi di quattro famiglie di Vigonza. Poche le decorazioni: gli Angeli nel soffitto dell'abside, scene bibliche e tre medaglioni affrescati su quello della navata.
La facciata, ricostruita a seguito di un bombardamento, che distrusse completamente la precedente, avvenuto nella notte tra il 20 e 21 marzo 1945.
Il campanile, iniziato nel 1454 un tempo faceva corpo con la chiesa precedente collocata diversamente dall'attuale.

SS.Pietro e Paolo - Carpane
Si trova lungo via Carpane, la chiesetta dei SS.Pietro e Paolo che già nel XII secolo faceva la sua comparsa nelle mappe e nei testamenti dell'epoca. Varie le vicissitudini della piccola chiesa edificata in un'insula, lontana da possibili inondazioni e vicina ad un bosco. E' stata ricostruita nel 1478 su ordine del priore Ignazio degli Spongioli, successivamente nel viene costruita la sacrestia, infine, ampliata e restaurata nell'ottocento.

SS.Vincenzo e Anastasio - Peraga
A questi due Santi è dedicata la chiesa parrocchiale di Peraga, ricca di opere d'arte, è dedicata ai ss. Anastasio e Vincenzo, nominati nella prima volta in una visita pastorale del 1572, dedicata prima a S.Maria Assunta.
La chiesa ha la facciata ionica e, anche se costruita a diverse riprese, conserva una unità di stile, sobrio e decorativo, che le dà un aspetto di semplicità e funzionalità. Molte le opere qui conservate. La più pregevole è la pala d'altare  raffigurante l'Assunzione di Maria di scuola tizianesca. La statua della Madonna del Rosario, in legno e quella di S.Francesco di Paola, sono opere del padovano Rinaldi. Di grande importanza il quadretto bizantino raffigurante la Vergine Addolorata con il Crocifisso.

S.Vito - San Vito
La chiesa di S.Vito, centro dell'omonima Frazione situata sulla riva destra della Brenta, è citata dal 1297, ma la sua esistenza è precedente. La chiesa, ha la struttura tipica delle chiese di epoca longobarda, modeste aule dalla volumetria interna distribuita su un'unica navata rettangolare dalla superficie non molto estesa, disposte con l'abside a est e la facciata a ovest, con muri di grosso spessore. Nel piccolo edificio, non è presente l'abside, e i mattoni a faccia vista sono ricoperti da un grosso strato di intonaco. Anche in questa chiesa le opere d'arte ci vengono menzionate dalle visite pastorali. Nel 1572 erano infatti presenti delle pitture parietali, forse affreschi, un divisorio ligneo divideva maschi e femmine durante le funzioni. La pala d'altare datata 1626 attribuibile al veneto Pietro Damini. Il campanile fu costruito in tre tempi diversi, la base nel XII sec., la torre nel XV sec., la parte superiore nel XIX sec., la guglia ha avuto negli anni diversi rivestimenti. 

S.Andrea - Perarolo
Vi sono due chiese dedicate a Sant'Andrea Apostolo entrambe situate a Perarolo.

Chiesa Vecchia. Della prima chiesa di Perarolo si ha notizia già dal 1064. Era posta alle dipendenze della pieve di Torre. La dedicazione a S.Andrea si ha nella visita pastorale del 1458. al suo interno doveva contenere una decorazione con pitture a fresco. L'edificio medievale resistette per secoli benché restaurato più volte. Ampliato nel 1817 e successivamente nel 1841-44 ha oggi fattezze settecentesche negli altari barocchi intarsiati in marmo, nella facciata tripartita con lunetta sovrastante il portale. Da segnalare; una tela di scuola del Bassano, una cornice dorata dove si trova il martirio di S.Andrea, ed infine i bassorilievi scolpiti nell'arco trionfale dell'altare della pietà.
Il campanile, abbattuto nel 1827 e ricostruito nel 1833 sulle antiche fondazioni.

Chiesa Nuova. Per far fronte alle necessità di crescita della popolazione nel 1977-78 è stato realizzato un nuovo edificio di culto. La nuova chiesa, dedicata a S.Andrea è situata a cento metri da quella vecchia, al suo interno sono state trasferite alcune opere provenienti dalla vecchia chiesa; come il Cristo moro, crocifisso ligneo del XVI sec., le campane, e l'organo.

Chiesa della Beata Vergine di Lourdes - Busa
La chiesa e la parrocchia di Busa sono dedicate alla Beata Vergine di Lourdes poiché fu stabilito di far sorgere questa nuova comunità proprio in concomitanza con il centenario delle apparizioni di Lourdes nel 1958. Da allora sono dovuti passare alcuni anni prima di vedere edificata la nuova chiesa. La chiesa si erge all'interno del nucleo della frazione di Busa che è per la quasi totalità residenziale. La prima pietra della chiesa parrocchiale  fu benedetta il 31 ottobre 1977 fu inaugurata dal vescovo di Padova  Girolamo Bortignon il 10 settembre 1979.

Chiesa della SS.Trinità - Codiverno
È la chiesa parrocchiale di Codiverno, edificata nel 1926 e il vecchio campanile, ricavato da una torre dell'antico castello, fu sostituito da uno nuovo, inaugurato nel 1947. quattro sono gli altari , il maggiore in marmo, è opera di Giuseppe Zanette da Vittorio Veneto. La prima cappella in stile barocco dedicata alla Vergine Maria è l'altare maggiore di una chiesa precedente edificata nel 1566 è modificata a seguito di un ampliamento nel 1828. Gli altri altari sono invece di provenienza dalla vecchia chiesa in demolizione di Carturo di Piazzola. La chiesa, più volte decorata, ha oggi uno stile rinascimentale con lesene interne di odine ionico. Ad ornare l'abside la tela attribuita ad Antonio Garzatori risalente al 1684 raffigurante la Trinità.

Chiesa di S.Ambrogio - Pionca
Un tempo a Pionca esisteva una chiesa edificata sulla riva destra della Tergola a cui si accedeva mediante un ponte. Poiché troppo piccola per contenere i fedeli si decise di abbatterla per innalzarne una nuova più capiente lungo la strada che conduce a Villanova. I lavori di edificazione della nuova chiesa dedicata a S.Ambrogio iniziarono il 12 ottobre 1935 e si prolungarono fino alla fine della Seconda guerra mondiale. Inaugurata il 18 marzo 1946, la parrocchiale, presenta una struttura a croce latina con tre porte d'ingresso. Le facciate sono abbellite esternamente da alzate architettoniche in stile moderno. Le lunette sopra le porte d'ingresso sono decorate da mosaici policromi. Il campanile invece fu innalzato più tardi negli anni '60.

Oratorio San Gaetano - Pionca
L'oratorio, situato nella frazione di Pionca, fu eretto nel 1758 su commissione della famiglia Badoer, proprietaria della vicina villa. Questo Piccolo gioiello di architettura, con paraste e timpano sormontato da statue, è ora divenuto sacrario dedicato ai caduti di tutte le guerre ed è di proprietà della parrocchia di S.Ambrogio. Sotto alle tovaglie poste sull'altare si può ammirare il pregevole altare barocco con marmi policromi. L'altare, rialzato rispetto all'aula possiede l'eleganza tipica delle cappelle nobiliari, e la sobrietà dell'arte veneta. Con un piccolo restauro l'intero luogo di culto potrebbe ritornare al suo antico splendore.

(tratto da: V. Lazzaro - E. Cenghiaro - M. Benetti, Girovagando Vigonza, Comune di Vigonza 2009)

Comune di Vigonza - Palazzo Arrigoni, via Cavour 16 - 35010 Vigonza (Pd) - P.I. 01480860285 C.F. 80010350280 C.U.U. UFSR99 - tel. 049/8090211, fax 049/8090200 - urp@comune.vigonza.pd.it - P.E.C.: vigonza.pd@cert.ip-veneto.net - Informativa sulla Privacy - intranet

Valid XHTML 1.0! Valid CSS!