Comune di Vigonza

home Home < Protezione Civile < Informazioni Protezione Civile < LE ATTIVITA’ DI PROTEZIONE CIVILE

LE ATTIVITA’ DI PROTEZIONE CIVILE

sicurezza02

Sono elencate le attività all'art. 3 della Legge 225/92 modificata dalla Legge 100/2012 il cui testo si riporta integralmente:
"1. Sono attività di protezione civile quelle volte alla previsione e alla prevenzione dei rischi, al soccorso delle popolazioni sinistrate e ad ogni altra attività necessaria e indifferibile, diretta al contrasto e al superamento dell'emergenza e alla mitigazione del rischio, connessa agli eventi di cui all'articolo 2.
2. La previsione consiste nelle attività, svolte anche con il concorso di soggetti scientifici e tecnici competenti in  materia, dirette all'identificazione degli scenari di rischio probabili e, ove possibile, al preannuncio, al monitoraggio, alla sorveglianza e alla vigilanza in tempo reale degli eventi e dei conseguenti livelli di rischio attesi.
3. La prevenzione consiste nelle attività volte a evitare o a ridurre al minimo la possibilità che si verifichino danni conseguenti agli eventi di cui all'articolo 2, anche sulla base di conoscenze acquisite per effetto delle attività di previsione. La prevenzione dei diversi tipi di rischio si esplica in attività non strutturali concernenti l'allertamento, la pianificazione dell'emergenza, la formazione, la diffusione della conoscenza della protezione civile nonché l'informazione alla popolazione e l'applicazione della normativa tecnica, ove necessarie, e le attività di esercitazione.
4. Il soccorso consiste nell'attuazione degli interventi integrati e coordinati diretti ad assicurare alle popolazioni colpite dagli eventi di cui all'articolo 2 ogni forma di prima assistenza.
5. Il superamento dell'emergenza consiste unicamente nell'attuazione, coordinata con gli organi istituzionali competenti, delle iniziative necessarie e indilazionabili volte a rimuovere gli ostacoli alla ripresa delle normali condizioni di vita.
6. I piani e i programmi di gestione, tutela e risanamento del territorio devono essere coordinati con i piani di emergenza di protezione civile, con particolare riferimento a quelli previsti all'articolo 15, comma 3-bis, e a quelli deliberati dalla regioni mediante il piano regionale di protezione civile.
7. Alle attività di cui al presente articolo le amministrazioni competenti provvedono nell'ambito delle risorse umane, strumentali e finanziarie disponibili a legislazione vigente. "

In sintesi le funzioni fondamentali dell'attività di Protezione Civile sono:
1. PREVISIONE
2. PREVENZIONE
3. SOCCORSO
4. SUPERAMENTO DELL'EMERGENZA (O RIPRISTINO)

I programmi di previsione e prevenzione sono strumenti per studiare le caratteristiche del territorio, individuare le priorità di intervento ed i tempi con cui avviare azioni di protezione civile, in funzione della pericolosità dell'evento, della vulnerabilità del territorio e della disponibilità finanziaria. Tali attività costituiscono il presupposto per definire i Piani di Emergenza ossia le procedure operative da attuare quando si verifica un determinato scenario.

I Piani di Emergenza sono distinti per rischio e riferite ad aree specifiche del territorio.

La pianificazione di emergenza per eventi "attesi", che per natura ed estensione richiedono l'intervento degli organi dello Stato, è di competenza del Dipartimento di Protezione Civile.
Le Regioni dettano  le linee guida per i Piani Provinciali e i Comuni predispongono i piani a seconda dei rischi del proprio territorio.

Comune di Vigonza - Palazzo Arrigoni, via Cavour 16 - 35010 Vigonza (Pd) - P.I. 01480860285 C.F. 80010350280 C.U.U. UFSR99 - tel. 049/8090211, fax 049/8090200 - urp@comune.vigonza.pd.it - P.E.C.: vigonza.pd@cert.ip-veneto.net - Informativa sulla Privacy - intranet

Valid XHTML 1.0! Valid CSS!